Elenco di istruzione, scuole e scuole di lingua in Russia
Russia

Russia

Avviso di viaggio per la Russia: Non recatevi in Russia per nessun motivo!

Non ci sono collegamenti aerei o ferroviari e le carte di credito non funzionano. Il vostro passaporto potrebbe essere confiscato e non è garantita un'uscita sicura!

Il potenziale di molestie contro i cittadini statunitensi ed europei da parte dei funzionari di sicurezza del governo russo è molto alto! Non fidatevi della Russia! È troppo pericolosa! C'è anche il rischio di arresti arbitrari e di prese di ostaggi.

216° giorno di guerra: I figli dell'entourage di Putin non devono prestare il servizio militare e continuano a vivere nel lusso. Anche gli uomini delle grandi città come Mosca e San Pietroburgo sono risparmiati. In realtà, vengono arruolati solo gli uomini delle aree ribelli e musulmane. Più di 250.000 coscritti sono già fuggiti. Molti vengono arruolati e si arrendono immediatamente. Credono che l'Ucraina sia molto più bella per loro che per i russi stessi.

215° giorno di guerra: Le minacce malate dei criminali di guerra Putin (presidente della Russia), Medewew (vassallo di Putin) e il portavoce della stampa Dmitir Peskov diventano sempre più gravi. Minacciano continuamente la bomba atomica! Il richiamo dei 300.000 riservisti (ma in realtà sono un milione) va catastroficamente male. Decine di migliaia di riservisti sono già fuggiti all'estero questa settimana. Putin si sta allontanando dal potere e, soprattutto, dalla realtà. Questo lo rende ancora più pericoloso.

214° giorno di guerra: Gli ucraini difendono il loro Paese in modo eroico ed efficiente. Il morale delle truppe russe è basso e il loro materiale bellico, completamente obsoleto, purtroppo colpisce e uccide soprattutto la popolazione civile ucraina. Putin e i suoi vili russi vogliono semplicemente cancellare l'Ucraina e sterminare tutto ciò che è ucraino.

213° giorno di guerra: nei territori riconquistati dall'Ucraina vengono nuovamente trovate fosse comuni e camere di tortura. I russi sono dei barbari spregevoli e si spera che presto dovranno rispondere al Tribunale per i crimini di guerra.

204° giorno di guerra: La Russia non permette alle Nazioni Unite e alla Croce Rossa di accedere ai prigionieri di guerra ucraini. Purtroppo, ci sono molte prove e testimonianze che dimostrano che i russi torturano e maltrattano i prigionieri di guerra ucraini. I russi, privi di scrupoli e malvagi, negano queste accuse.

203° giorno di guerra: Il criminale di guerra, psicopatico e presidente della Russia sta attaccando la Siria. Gli attacchi aerei di Mosca nel nord della Siria uccidono molte persone. Putin usa anche bombe a grappolo.

202° giorno di guerra: L'ambasciatrice delle Nazioni Unite Linda Thomas-Greenfield afferma che ci sono prove che la Russia ha deportato centinaia di migliaia di persone in Russia. Questo è un crimine di guerra molto grave. La Russia non permette alle Nazioni Unite e alle organizzazioni per i diritti umani di accedere a questi campi di deportazione.

201° giorno di guerra: i russi continuano a bombardare la centrale nucleare di Zaporizhzhya e a dare la colpa all'Ucraina. I russi minacciano il mondo con la devastazione nucleare della centrale e con un grave incidente.

200° giorno di guerra: Putin passerà alla storia come uno dei più grandi criminali di guerra della Russia, insieme a Stalin. Resta da vedere se sia pazzo o megalomane. È incomprensibile che i russi non lo fermino da soli. Comanda come i fascisti nella Seconda guerra mondiale.

199° giorno di guerra: Sempre più soldati e mercenari russi si rifiutano di prestare servizio, non vogliono combattere e non vogliono fare il dessert. La Russia non paga i loro salari, non fornisce cibo e vestiti a sufficienza e abbandona i suoi guerrieri. Neanche le famiglie delle decine di migliaia di soldati caduti vengono informate. Inoltre, la leadership dell'esercito è completamente acefala e le armi sono obsolete ma molto pericolose.

198° giorno di guerra: Il criminale di guerra e Presidente russo Putin visita una manovra militare di Russia e Cina nella sicura zona orientale della Russia. Sul fronte dell'Ucraina, il codardo Putin non osa mostrarsi. Secondo l'agenzia statistica russa, 419.000 persone hanno già lasciato la Russia.

197° giorno di guerra: La Russia teme una profonda crisi economica a causa della guerra contro l'Ucraina e delle sanzioni. Molti scienziati e specialisti informatici ben istruiti lasciano la Russia e preferiscono vivere in Occidente.

196° giorno di guerra: Il despota, dittatore e presidente turco Erdogan spiega oggi che la colpa della carenza di energia è dell'Occidente stesso e questo solo a causa delle sanzioni contro la Russia per la guerra in Ucraina. Erdogan dimentica che il suo amico Putin ha iniziato la guerra e invaso l'Ucraina.

195° giorno di guerra: Il criminale di guerra e Presidente russo Putin annuncia che non verrà più fornito gas all'Occidente finché le sanzioni imposte alla Russia - a causa dell'attacco russo all'Ucraina - non verranno ritirate. Questo colpirà duramente l'Occidente, ma riporterà la Russia e la sua economia corrotta indietro di decenni.

194° giorno di guerra: Putin e i russi interrompono la fornitura di gas all'Europa. La colpa sarebbe di un guasto tecnico. Questo è un bene, perché significa che l'Europa dovrà rendersi indipendente dalla Russia più rapidamente e non importare MAI più gas o petrolio dalla Russia. Questo danneggerà l'economia russa in modo più duraturo di quella europea.

193° giorno di guerra: La portavoce del Cremlino Maria Sacharov minaccia nuovamente l'UE e il mondo occidentale con radiazioni radioattive, cioè bombe nucleari o un incidente in una centrale nucleare. I russi bombardano accidentalmente la propria città di Belgorod, a 40 chilometri dal confine ucraino.

192° giorno di guerra: Una delle cose peggiori e del tutto inspiegabili nel libero mondo occidentale è che la maggior parte dei russi continua a sostenere Putin e a credere a tutte le bugie.

191° giorno di guerra: l'elenco delle bugie e dei crimini di Putin e dei suoi vassalli si allunga di giorno in giorno. La guerra della Russia contro l'Ucraina si fa ogni giorno più dura e i russi stanno bombardando il più possibile. Vogliono logorare con molti morti la popolazione civile. Ai russi non importa quanti bambini, donne e pensionati moriranno. Al criminale di guerra Putin e ai suoi generali ultra-malvagi non importa nemmeno quanti dei loro stessi soldati moriranno.

190° giorno di guerra: La Russia permette agli esperti dell'AIEA di visitare la centrale nucleare di Zaporizhzhya. Gli esperti si dirigono verso la centrale nucleare per verificarne la sicurezza. La Russia bombarda il percorso del team dell'AIEA per accoglierli. Semplicemente criminale e spregevole! Questo dimostra ancora una volta che non ci si può fidare dei russi in nessuna circostanza.

189° giorno di guerra: La Russia uccide un altro oligarca. Questa volta un boss della Lukoil cade da una finestra. Si tratta di una serie di omicidi da parte dei russi che rimangono irrisolti.

188° giorno di guerra: muore uno dei più grandi russi, Mikhail Gorbaciov, e Putin annuncia di non poter partecipare al funerale per motivi di tempo.

187° giorno di guerra: La Russia minaccia l'UE: se l'UE smette di concedere ai russi i visti per le vacanze, la Russia vuole rispondere con una ritorsione. Quindi la Russia non dovrebbe più rilasciare visti turistici agli europei per la Russia. Va bene così, perché tanto nessuno vuole più andare volontariamente in Russia per le vacanze. E perché i russi dovrebbero andare in vacanza nel tanto odiato Occidente?

Giorno 186 della guerra: L'India è ora uno degli alleati della Russia e ha abbandonato il mondo libero. La Russia deplora l'atteggiamento di Estonia, Lettonia e Lituania nei confronti della Russia e dei russi. Dal momento che la Russia ha iniziato la guerra ingiustificata contro l'Ucraina, non dovrebbe lamentarsi se i russi non sono così benvenuti nel libero mondo occidentale.

Giorno 185 della guerra: La Russia pianifica una manovra militare chiamata Vostok con oltre 50.000 truppe. Parteciperanno anche Cina, India e Bielorussia. Così alcuni Stati canaglia si uniscono e mostrano il loro vero volto e le loro preferenze.

184° giorno di guerra: Le scuse del ministro della Difesa russo e criminale di guerra Sergei Shoigu diventano sempre più stupide. Spiega l'avanzamento incerto del suo esercito con il fatto che questo era così voluto. Questo avrebbe comportato un minor numero di morti civili tra la popolazione ucraina. Perché allora la Russia ha bombardato obiettivi civili in Ucraina giorno e notte per più di sei mesi?

183° giorno di guerra: Il criminale di guerra Putin e la sua banda del Cremlino hanno arrestato uno degli ultimi esponenti dell'opposizione. Ieri è stato arrestato il critico del Cremlino Yevgeny Roisman. Rischia almeno cinque anni di carcere. Roisman era l'ex sindaco di Ekaterinburg.

182° giorno di guerra: 24 agosto 2022 - SEI MESI DI GUERRA: I feroci russi hanno iniziato la brutale guerra in Ucraina senza motivo e nient'altro è la verità! Punto! Non fidatevi mai dei russi, qualunque cosa dicano o facciano.

181° giorno di guerra: Oggi i russi hanno arrestato un giornalista della ZDF dalla Germania per aver filmato delle persone che spruzzavano graffiti contro la guerra. Putin sta opprimendo il suo popolo e ha abolito la libertà di stampa. Chiunque osi chiamare "guerra" l'attacco all'Ucraina o criticare Putin va immediatamente in prigione.

180° giorno di guerra: Il dittatore Putin minaccia nuovamente il mondo con la centrale nucleare di Zaporizhzhya e un possibile super incidente. Praticamente tutto ciò di cui la Russia accusa l'Occidente, la Russia lo fa da sola. La falsa informazione ha sistema in Russia.

179° giorno di guerra: l'assassinio della figlia dell'ultranazionalista Dugin, Darya Dugina, scuote la Russia. Il Cremlino dà subito la colpa agli ucraini, anche se un gruppo partigiano russo guidato da Ilya Ponomarev si assume la responsabilità. Questo gruppo partigiano russo vuole rovesciare ed eliminare Putin e i suoi seguaci e liberare la Russia da Putin.

178° giorno di guerra: I russi e gli oligarchi che si sono arricchiti ingiustamente grazie allo Stato stanno lasciando la Costa Azzurra in Francia e stanno festeggiando nello Stato canaglia della Turchia, dove sono i benvenuti.

177° giorno di guerra: Niente di nuovo dal criminale di guerra Putin. Ancora una volta incolpa l'Occidente e, in modo fuorviante, non si rende conto che è stato lui, il dittatore Putin, a iniziare la guerra in Ucraina (2022) e contro la Crimea (2014)! Sono la Russia e la Cina che impediscono la pace nel mondo. Anche il capo della Duma, Vyacheslav Volodin, incolpa l'Occidente e Washington. Eppure solo un Paese ha iniziato l'inutile e brutale guerra in Ucraina: LA RUSSIA! La Russia potrebbe fermare la guerra immediatamente e in qualsiasi momento. È urgente che ai russi non sia più permesso di viaggiare in Europa. Vengono come turisti e fanno spionaggio e sabotaggio.

176° giorno di guerra: Putin vuole riportare la Russia al Medioevo anche culturalmente: I blockbuster americani, il rock'n roll e i valori occidentali devono essere proibiti in Russia. Solo gli artisti, i musicisti e i registi fedeli al Cremlino potranno lavorare e mostrare i loro prodotti. Putin ritiene che la Russia ne abbia abbastanza di Hollywood e dei valori liberali e che debba tornare a essere una dittatura come ai tempi dell'URSS.

175° giorno di guerra: Il criminale di guerra e ministro della Difesa russo afferma oggi di non vedere la necessità di dispiegare armi nucleari in Ucraina in questo momento. Questa dichiarazione è doppiamente pericolosa. In primo luogo, dice "al momento" e in secondo luogo, la guerra russa in Ucraina ci ha insegnato che i russi mentono sempre.

174° giorno di guerra: il 17 novembre 2022 sarà emesso il verdetto sull'abbattimento del volo MH17. Più di otto anni fa, l'aereo passeggeri della Malaysia Airlines è stato abbattuto da un missile russo (tipo Buk) e sono morte 298 persone. La maggior parte dei morti erano olandesi. Ancora oggi la Russia nega ogni responsabilità e, come al solito, incolpa l'Ucraina. Questo è il comportamento normale dei russi viziosi. La Russia ha distrutto per decenni la fiducia nel suo governo e nelle sue istituzioni.

173° giorno di guerra: Dato che le armi dei russi sono molto scarse, non riescono a prendere bene la mira e colpiscono soprattutto obiettivi civili, uccidendo donne e bambini. Oppure lo fanno di proposito, non si sa mai con questi russi brutali. In ogni caso, si spera che il megalomane Putin e i suoi generali abnormi vengano processati e puniti dal tribunale internazionale per i crimini di guerra.

172° giorno di guerra: Chi avrebbe mai pensato che nel 2020 ci sarebbe stata una nazione che avrebbe ancora scatenato una guerra brutale in Europa. L'efferata Russia è riuscita a fare ciò che nessuno credeva più. Nel mezzo dell'Europa i russi uccidono, violentano e derubano. E la verità e la libertà sono morte in Russia molto tempo fa.

Giorno 171 della guerra: i russi trattano male i loro guerrieri al fronte. Non ricevono alcuna paga e quasi nessun cibo. Pertanto, sono incoraggiati a saccheggiare, rubare e prendere tutto ciò che possono. L'umore dei guerrieri russi ha toccato il fondo. Allo stesso modo, i corpi dei guerrieri morti non vengono consegnati alle loro famiglie, né queste ultime vengono informate della morte dei loro figli. Questo indebolirebbe ancora di più il morale dei russi e Putin e i suoi scagnozzi continuano a dire che la loro guerra - che in Russia non può essere chiamata così - sta andando bene secondo i piani.

170° giorno di guerra: I russi sono atroci criminali di guerra e incredibili bugiardi e codardi. Ora hanno piazzato la loro artiglieria intorno a una delle più grandi centrali nucleari d'Europa per bombardare da lì le città ucraine. Stanno semplicemente accettando la fusione di una centrale nucleare. Non gli importa e negheranno tutto come al solito, incolpando l'Ucraina e l'Occidente.

NOTIZIA BREVISSIMA:
I brutali russi bombardano un campo con prigionieri di guerra ucraini e li uccidono. Danno subito la colpa all'Ucraina. Ma le telefonate intercettate dimostrano chiaramente che la Russia ha bombardato questi campi. I russi sono più vigliacchi e feroci che mai. La reputazione dei russi sarà profondamente danneggiata per decenni.

169° giorno di guerra: Medvedev nomina la Georgia e il Kazakistan come Stati artificiali che presto faranno di nuovo parte della nuova URSS. Ha scritto su Telegram che presto tutti i popoli torneranno a vivere insieme pacificamente nella nuova URSS. Poco dopo, il post è stato cancellato e Medvedev ha affermato che il suo account Telegram è stato violato. Sempre secondo il vecchio modo di mentire dei russi.

168° giorno di guerra: La Russia ha rubato così tanto grano in Ucraina che difficilmente riesce a spiegarne la posizione al mondo e alle Nazioni Unite. Ora sostengono che in Crimea, che è stata rubata dall'Ucraina (2004), c'è stato il miglior raccolto degli ultimi 30 anni ed è per questo che hanno così tanto grano. Non c'è da stupirsi se i feroci russi rubano tutto il grano!

167° giorno di guerra: La Russia è un piantagrane in tutto il mondo. Lo Stato canaglia della Serbia, buon amico della Russia, sta cercando di trasformare il conflitto con il Kosovo in un conflitto armato. Ovviamente, Putin sta provocando una nuova guerra nei Balcani.

166° giorno di guerra: ogni giorno si conoscono nuove atrocità dei russi. E ogni giorno si scoprono nuove bugie della Russia. A quanto pare, i russi hanno ucciso dei prigionieri di guerra e li hanno portati in una prigione, che hanno poi bombardato, sostenendo che si trattava degli ucraini. I russi sono davvero vili e brutali.

NOTIZIA BREVISSIMA:
Oggi i russi hanno ferocemente ucciso l'imprenditore cerealicolo Olexy Vadaturskyy e sua moglie! I russi hanno bombardato intenzionalmente la loro casa durante la notte. I russi ultra-viziosi stanno facendo di tutto per sabotare le esportazioni di grano dell'Ucraina. Anche se i russi hanno accettato l'accordo di esportazione, lo stanno impedendo in ogni modo possibile.

165° giorno di guerra: purtroppo, da quando abbiamo iniziato a scrivere questo blog di guerra sulla Russia, non siamo MAI riusciti a scrivere una cosa positiva sui russi. Sono così abissalmente malvagi che è difficile crederci. Ogni dichiarazione del Cremlino è una bugia o distorce la realtà.

BREAKING NEWS: Il dittatore Putin e il bugiardo Lavrov si preoccupano che nel mondo libero la stampa non sia più libera. Se non fosse così tragico, sarebbe divertente. In Russia, dove tutti i media critici sono vietati e i dissidenti vengono messi in prigione senza motivo, ci si preoccupa della libertà di stampa nel mondo libero. Tutti gli oppositori del dittatore Putin, come Ilya Yashin, Mikhail Borisovich Khodorkovsky, Alexei Navalny, sono stati condannati a diversi anni di reclusione nelle brutali prigioni della Russia.

164° giorno di guerra: La Russia si vanta dei suoi "amici" - che strano. Corea del Nord, Uganda, Siria, Turchia e altri Stati canaglia.

163° giorno di guerra: Anche per gli standard etici e morali più bassi possibili dei russi, è abominevole e crudele che ora usino la fame come arma. I russi impediscono l'esportazione di grano dall'Ucraina al Terzo Mondo. Lì, minacciano carestie ancora peggiori di prima.

162° giorno di guerra: "Ivan il Terribile" ha trovato un discendente: "Putin il Terribile. Insieme al bugiardo Lavrov, i due sono responsabili e colpevoli dei peggiori crimini di guerra dalla Seconda Guerra Mondiale. Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko, amico di Putin e della Russia, mette nuovamente in guardia le parti in conflitto dalla guerra nucleare.

161° giorno di guerra: Putin e Lavrvov usano la peggiore propaganda che distorce la verità. Tutti i russi che non vogliono crederci e reagiscono vanno immediatamente in prigione o peggio. Tutti i media liberi, le stazioni televisive, Facebook e Google sono stati banditi. Tutti i siti web che diffondono la verità sulla brutale guerra russa contro l'Ucraina sono stati banditi.

160° giorno di guerra: La Russia cerca di bandire Wikipedia (Wikimedia), perché vuole impedire la diffusione della verità sul massacro di Butcha, sull'invasione russa dell'Ucraina e su altri articoli sui crimini di guerra. La Russia sta cercando di coprire e nascondere i suoi crimini di guerra con ogni mezzo.

159° giorno di guerra: La Russia viene inserita nella lista nera per il traffico di esseri umani. La Russia recluta bambini soldato e ha trafficato decine di migliaia di bambini dall'Ucraina alla Russia. Nessuno sa dove siano e la Croce Rossa non ha accesso a loro.

158° giorno di guerra: Dmitry Medvedev, vice capo del Consiglio di sicurezza russo, minaccia di cancellare l'Ucraina. L'Ucraina deve scomparire dalla mappa del mondo. Medvedev, che da presidente russo sembrava relativamente normale e moderato, ora ha perso completamente la decenza e la faccia. Insieme a Putin il Terribile, è diventato il volto del male in Russia.

BREAKING NEWS - La Russia concorda con l'ONU e la Turchia che gli ucraini possono esportare da Odessa il grano di cui il terzo mondo ha urgente bisogno! Il giorno dopo la Russia bugiarda e crudele bombarda proprio questo porto di Odessa. Poi la Russia vigliacca nega l'attacco. Quando le prove dell'opinione pubblica mondiale diventano schiaccianti, la Russia deve ammettere l'attacco. Non ci si può mai e da nessuna parte fidare della Russia - ma il mondo lo sapeva già prima. La Russia era un po' sulla via della democrazia, finché Putin non ha rovinato tutto e si è trasformato in un dittatore oppressivo, governante e criminale di guerra.

157° giorno di guerra: la Russia ultra-malvagia bombarda decine di città ogni notte, colpendo indiscriminatamente obiettivi civili. Anche in questo caso, molti bambini, donne e uomini vengono uccisi. La Russia peggiora di giorno in giorno, anche se questo non è più possibile. Il criminale di guerra Medvedev minaccia quasi ogni giorno bombe nucleari e la distruzione dell'Europa. Tutti in Russia sembrano essere impazziti e abissalmente malvagi! Eppure i russi si sorprendono del fatto che non piacciono più a nessuno e che nessuno si fiderà più di loro.

156° giorno di guerra: la Russia continua a usare il criminale "Gruppo Wagner". Una forza mercenaria estremamente brutale che non conosce etica o norme, ma si diverte semplicemente a uccidere. La Russia ne trae piacere.
A Irwin e Butscha, dopo il ritiro dei russi, l'orrore era evidente: centinaia di civili, bambini e donne uccisi.

155° giorno di guerra: tutte le aziende che conoscono alti standard etici hanno lasciato la Russia e interrotto le relazioni con essa. Queste aziende non commerciano più con la Russia e non vendono più i loro prodotti in Russia. Purtroppo alcune aziende continuano a vendere la Russia con giustificazioni poco plausibili. Spesso vengono minacciati di boicottaggio.

154° giorno di guerra: la nefasta Russia si vanta di tutti i furti di grano in Ucraina. E lo vende a commercianti di grano senza scrupoli in Stati canaglia. Putin è uno dei più grandi furfanti dalla Seconda Guerra Mondiale e il mondo democratico e libero ha perso la fiducia nella Russia e nei russi!

153 Giorno di guerra: mentre l'Occidente è sinonimo di innovazione e inventiva, la Russia può solo distruggere e distruggere. Il mondo non ha bisogno di alcun prodotto dalla Russia, tranne il petrolio, il gas e l'oro. L'unica cosa che la Russia può fare è inventare armi con cui distruggere il mondo. Qualsiasi cosa la Russia produca serve solo a mantenere il proprio potere e a minacciare l'Occidente.

152° giorno di guerra: la Russia terrorista bombarda il centro di Vinnytsia. Molti civili sono morti. Dall'inizio della guerra, la barbara Russia ha effettuato 17.600 attacchi missilistici contro l'Ucraina. Di questi, 17.300 hanno colpito obiettivi civili e solo 300 obiettivi militari. La Russia è il più grande criminale di guerra dalla Seconda Guerra Mondiale!

151° giorno di guerra: il procuratore capo della Corte penale mondiale, Karim Khan, ha invitato la comunità internazionale a fare pressione per perseguire i crimini di guerra commessi dai russi in Ucraina. Ci sono già oltre 15.000 casi di crimini di guerra commessi dai russi sotto inchiesta.

150° giorno di guerra: poiché Putin non può mettere in ginocchio il Paese militarmente, ora vuole affamare la popolazione con attacchi mirati al raccolto di grano ucraino. I russi criminali ora usano munizioni incendiarie per farlo.

Giorno 149 della guerra: i seguenti Stati canaglia stanno negoziando con la Russia per ottenere petrolio e gas a basso costo: Brasile, India, Sri Lanka e Laos. Dalla parte della Russia criminale di guerra ci sono anche Bielorussia, Cina, Iran, Siria, Ungheria, Serbia e Corea del Nord.

148° giorno di guerra: Putin ha firmato una nuova legge che reprime totalmente i membri dell'opposizione, i giornalisti e gli attivisti per i diritti umani. Possono essere imprigionati immediatamente per 7 anni senza ulteriori prove.

147° giorno di guerra: il ministro della Difesa Shoigu dà l'ordine di espandere gli attacchi russi all'Ucraina. 14 milioni di ucraini sono in fuga dai crudeli e feroci russi. Ogni giorno i russi commettono altri crimini di guerra e attacchi terroristici.

146° giorno di guerra: il ministro della Giustizia ucraino Denys Maljuska è convinto che il despota del Cremlino Vladimir Putin e il suo ministro degli Esteri Sergey Lavrov saranno incarcerati per la guerra di aggressione contro il suo Paese. L'unica domanda è quando. Ma speriamo che sia il prima possibile!

145° giorno di guerra: Putin vuole che d'ora in poi ci si rivolga a lui come sovrano e non più come presidente. Un altro folle attacco di megalomania. Ancora una volta la Russia minaccia con le sue armi nucleari e incolpa i Paesi occidentali. Ancora una volta la Russia dimentica di aver attaccato l'Ucraina senza motivo.

144° giorno di guerra: lo Stato canaglia dell'Iran fornirà ai criminali di guerra russi le armi per la loro guerra di aggressione contro l'Ucraina. L'Occidente libero fornisce all'Ucraina armi per la sua difesa.

143° giorno di guerra: il Presidente russo Vladimir Putin non solo fa la guerra all'Ucraina, ma ruba anche dal Paese. La Russia ruba tonnellate di grano dai territori occupati a est e a sud e le spedisce illegalmente. I soldati russi rubano tutto quello che possono dalle case degli ucraini.

142° giorno di guerra: i russi iniziano a bruciare i campi di grano ucraini con bombe a grappolo proibite. Questo aggrava drammaticamente la carestia nel Terzo Mondo.
I russi stanno ora bombardando nuovamente anche le aree residenziali di Kharkiv. La sofferenza della popolazione è molto grave. A morire sono soprattutto bambini, donne e anziani. Gli uomini sono partiti e devono combattere contro la Russia.

141° giorno di guerra: la Germania è il maggior sostenitore finanziario della guerra della Russia in Ucraina. Ogni mese vengono pagati miliardi di euro alla Russia per il gas. Inoltre, nonostante gli annunci del contrario, la Germania non sta fornendo abbastanza armi pesanti all'Ucraina.

140° giorno di guerra: la Russia è diventata una dittatura del male sotto Putin. E Putin può distrarsi da questo solo scatenando guerre. Pensa di poter tenere uniti i russi in questo modo. Speriamo che si sbagli e che il suo popolo non sia così stupido. Ma poiché Putin e il Cremlino reprimono tutti e la stampa libera non esiste più, non sappiamo cosa pensino davvero i russi. Pensare è pericoloso in Russia oggi!

139° giorno di guerra: la Russia ha invaso l'Ucraina e ha lanciato attacchi non solo dall'interno dell'Ucraina, ma anche dalla Russia, dalla Bielorussia, dalla Crimea e dal Mar Nero, uccidendo decine di migliaia di bambini, donne e uomini.
Il leader del Cremlino Vladimir Putin minaccia conseguenze di vasta portata per l'Occidente in caso di estensione delle sanzioni contro il suo Paese. Queste sanzioni sono state introdotte solo a causa della guerra di aggressione della Russia contro l'Ucraina.

138° giorno di guerra: Putin ripete che i russi hanno un enorme potenziale militare e di armi e che finora ne hanno usato solo una minima parte contro l'Ucraina. La guerra sta iniziando solo ora. I russi sono campioni mondiali di menzogna e di crimini di guerra. Usano come armi l'uccisione di bambini e lo stupro di donne.

137° giorno di guerra: il Presidente della Duma minaccia gli USA: "Anche l'Alaska era russa". La Russia ha recentemente sottolineato di voler conquistare i suoi ex territori con ulteriori guerre, se necessario. Il Cremlino minaccia anche l'UE e la Lituania di adottare misure severe su Kaliningrad.

136° giorno di guerra: chiaro annuncio del ministro Lavrov dopo la riunione dei ministri degli Esteri del G20 a Bali (Indonesia): "Non abbiamo nulla da discutere con l'Occidente".
Da questo punto di vista, Putin non ha bisogno di andare alla riunione dei presidenti del G20. Non ha assolutamente senso parlare con il dittatore e criminale di guerra Putin. Non porta da nessuna parte. I russi non vogliono negoziare con l'Occidente nemmeno per un secondo, anche se lo hanno sottolineato più volte.

135° giorno di guerra: il mondo si chiede quali siano i piani di Putin per l'Ucraina. Decine di migliaia di morti, città e infrastrutture distrutte, stupri e torture. La brutale guerra di aggressione russa imperversa in Ucraina da oltre quattro mesi. Quale sarà il prossimo attacco e distruzione di Putin? Il mondo libero è unito dietro l'Ucraina e condanna la Russia.
Il ministro degli Esteri russo, il criminale di guerra Lavrov, ha lasciato la riunione del G20 a Bali, in Indonesia, subito dopo il suo discorso. Non ha voluto ascoltare la risposta degli altri ministri degli Esteri. Che vigliaccheria!

134° giorno di guerra: l'ex presidente russo Medvedev ricorda ancora una volta al mondo le armi nucleari della Russia. Se i crimini di guerra della Russia venissero puniti, ciò potrebbe significare che la Russia spazzerebbe via l'intera umanità. Il mondo starebbe molto meglio senza la Russia!

133° giorno di guerra: i russi stanno lavorando duramente per diventare la nazione più impopolare del mondo. Iniziano guerre insensate, uccidono civili in Ucraina e minacciano il resto del mondo. Rubano il grano e guardano i Paesi poveri afflitti dalla carestia. Putin si vede sempre nel giusto e tutti gli altri sono da biasimare! Vergogna alla Russia!

132° giorno di guerra: oggi, purtroppo, i russi hanno bombardato anche un affollato mercato nel centro di Slowjansk. Ci sono molti civili morti e feriti.

131° giorno di guerra: i russi sono incredibilmente cinici: il Cremlino accusa l'Occidente di guerrafondai. Lo dice la Russia. La Russia che ha subdolamente invaso l'Ucraina e che da oltre quattro mesi conduce una guerra brutale contro bambini, donne e uomini innocenti, uccidendoli senza pietà!
Recentemente, la Bielorussia ha iniziato a minacciare anche l'Ucraina e l'Occidente! Finora la Bielorussia ha messo a disposizione dei russi il suo territorio, in modo che i russi potessero lanciare da lì i loro missili contro l'Ucraina.

130° giorno di guerra: il dittatore Putin ha abolito le ultime libertà politiche: 3000 siti web dell'opposizione sono stati bloccati, 200 media sono stati bloccati e l'opposizione è stata completamente messa a tacere o imprigionata senza processo. Putin e il Cremlino manipolano tutte le notizie e le decine di migliaia di vittime della guerra vengono nascoste alla loro stessa popolazione. La Russia è brutale, pericolosa e mendace. Il dissidente Alexey Navalny è detenuto da mesi nella peggiore prigione della Russia, vicino a Vladimir, senza alcun motivo e subisce quotidianamente torture psicologiche. Vergogna alla Russia!

129° giorno di guerra: Putin e i suoi barbari russi stanno nuovamente bombardando obiettivi civili in tutta l'Ucraina. Continuano a cercare di colpire la popolazione civile con le loro bombe. Ospedali, centri commerciali e parchi di divertimento sono gli obiettivi principali. La Russia nega sempre immediatamente, anche se i vili russi sanno esattamente cosa stanno facendo.

128° giorno di guerra: Putin che definisce la NATO imperialista è "ridicolo", dice il Cancelliere Scholz. La NATO è un'alleanza puramente difensiva. È invece la Russia stessa ad agire in modo imperialistico. Dopo tutto, la Russia ha invaso l'Ucraina senza motivo. La NATO non ha invaso nulla.

127° giorno di guerra: a Mariupol si trovano ancora centinaia di civili uccisi dai russi. Bambini, donne e uomini sono stati uccisi indiscriminatamente dai russi e poi seppelliti o gettati in fosse comuni.
La Turchia, rispettivamente il presidente autocratico Erdogan, rinuncia alla resistenza contro l'ammissione di Svezia e Finlandia nella NATO. Questo pone fine al ricatto di Erdogan nei confronti della NATO. Putin non ha raggiunto il suo obiettivo di dividere la NATO ed è ulteriormente isolato a livello mondiale.

126° giorno di guerra: la Russia si sta mettendo sempre più ai margini del mondo con il suo brutale attacco all'Ucraina. Il mondo occidentale sostiene il coraggioso popolo ucraino contro la barbara Russia. La Russia minaccia Germania e Inghilterra di annientarle.
L'oligarca Deripaska parla pubblicamente a Mosca di una "guerra" che è un "errore colossale". Inoltre contraddice il leader del Cremlino Putin: le sanzioni sono "ovviamente più dolorose" per la Russia che per l'Occidente. La parola "guerra" è stata vietata da Putin. Raramente si sentono parole così chiare da parte dell'élite russa e critiche alla guerra di Putin in Russia.

125° Giorno della Guerra: Per una volta vorremmo scrivere qualcosa di buono sui russi. Ma cosa? Le truppe russe si comportano in Ucraina come si comportano le milizie terroristiche "IS", lo Stato Islamico. Altamente criminale, malato, disumano e spregevole! I russi mettono in pericolo la pace in tutto il mondo con le loro guerre! Sembra che non se ne preoccupino affatto.

124° giorno di guerra: Andrey Gurulyov, stretto confidente del criminale di guerra Vladimir Putin e deputato alla Duma, ha dichiarato ieri: Se si arrivasse alla terza guerra mondiale (iniziata dai russi!), la prima cosa che la Russia farebbe sarebbe bombardare Londra. Purtroppo, niente di nuovo, ma i russi sono davvero disgustosamente malvagi e ingannevoli.
Purtroppo, oggi i russi hanno compiuto un altro brutale attacco missilistico contro un affollato centro commerciale nella città di Kremenchuk. Anche in questo caso ci sono stati moltissimi morti e feriti. Tutte persone innocenti che sono alla mercé del dispotismo feroce dei russi e di Putin.

123° giorno di guerra: I criminali di guerra russi, il Presidente Putin, l'ex Presidente Medvedev e il Ministro degli Esteri Lavrov si prendono gioco del mondo libero e sono sicuri che lo Stato canaglia russo avrà successo con le sue guerre. La Russia ha iniziato quattro mesi fa in Europa la più grande guerra dalla Seconda guerra mondiale senza alcun motivo e in modo feroce!
I vili russi hanno nuovamente lanciato attacchi disgustosi a Kiev oggi durante la riunione del G7 del mondo libero.

122° giorno di guerra: la barbara Russia prende in ostaggio il mondo intero. Circa 350 milioni di persone sono minacciate dalla carenza di cibo nel terzo mondo. La Russia blocca con successo le esportazioni di grano dall'Ucraina ed è complice di questo sfacelo. I russi hanno perso ogni morale e decenza. La Russia sta facendo di tutto per condurre il mondo passo dopo passo verso una Terza Guerra Mondiale, iniziata senza motivo dai russi e da un Putin ossessionato dal potere!

121° giorno di guerra: Nelle ultime settimane, le forze russe hanno semplicemente distrutto ogni posizione difensiva assunta dagli ucraini, schiacciandoli in pochi isolati quadrati all'interno e intorno all'impianto chimico Azot della città. Negli ultimi quattro mesi, i vili russi hanno cercato di distruggere quanto più possibile in Ucraina, di uccidere quante più persone possibile, e poi si lamentano che l'Occidente non ama i russi.

120° giorno di guerra: La reputazione internazionale della Russia è scesa a un nuovo minimo. Da un già misero 30% dell'anno scorso, quest'anno la reputazione della Russia è scesa al 16%. Il pericolo di una guerra mondiale scatenata dalla Russia non è mai stato così alto dalla Seconda Guerra Mondiale.
Non si capisce davvero il piagnisteo di Putin e Lavrov! Dopo tutto, la Russia ha iniziato questa guerra completamente insensata e ha invaso brutalmente un Paese completamente pacifico! Come ha potuto un Paese così grande diventare uno zombie così terribile?

119° giorno di guerra: Il mondo libero deve trovare urgentemente una soluzione per il grano bloccato dalla Russia. Se la Russia continuerà a bloccare i porti, si profila una delle più grandi carestie nel Terzo Mondo degli ultimi decenni. Gli Stati canaglia come la Cina e la Russia sfrutteranno questa situazione senza pietà.

118° giorno di guerra: Il presidente turco Erdogan ricatta l'intera NATO e non vuole far entrare nella NATO la Finlandia e la Svezia - due dei Paesi più pacifici e democratici del mondo - perché, a suo avviso, sostengono le organizzazioni terroristiche. A dirlo è un dittatore, tra tutti, che calpesta la democrazia e i diritti umani.

117° giorno di guerra: Il capo propagandista della TV russa minaccia il mondo di una guerra mondiale. Dice che il mondo è a pochi secondi da una terza guerra mondiale. Naturalmente, i russi incolpano sempre l'Occidente per tutto ciò che i russi stessi fanno e pianificano!

116° giorno di guerra: Il criminale di guerra e presidente della Russia si paragona sempre più all'imperatore Pietro il Grande e promette ai russi che si riprenderà l'ex territorio russo. Questo è ciò che Pietro il Grande fece con guerre incredibilmente brutali all'inizio del XVIII secolo.

115° giorno di guerra: I russi commettono tutti i disastri immaginabili! Bombardano un Paese completamente innocente. Uccidono bambini e donne. Rubano tutto il possibile. Lasciano morire di fame le popolazioni del terzo mondo, perché non lasciano esportare il grano dell'Ucraina. Usano tutte le armi proibite dalla Convenzione di Ginevra e minacciano palesemente l'Occidente, soprattutto i Paesi baltici, di entrare in guerra. I russi sono davvero diventati il male in persona.

114° giorno di guerra: Putin vuole ancora distruggere l'Ucraina. Non c'è alcuna giustificazione per il suo attacco neo-imperialista. Lui e i suoi russi sono criminali di guerra a migliaia. Molti bambini e donne sono stati deportati in Russia e non si sa dove si trovino. La Russia non permette l'accesso nemmeno alla Croce Rossa internazionale.
I due presidenti degli Stati canaglia, Cina e Russia, hanno avuto lunghe conversazioni telefoniche e hanno deciso una cooperazione ancora migliore e più stretta.
La maggior parte delle aziende rispettabili dell'Occidente ha smesso completamente di collaborare con la Russia. Solo alcune aziende senza scrupoli continuano a lavorare in Russia con spiegazioni incredibili.

113° giorno di guerra: NOTIZIA BREVISSIMA: Oggi il cancelliere tedesco Scholz, il presidente francese Macron e il primo ministro italiano Draghi sono arrivati a Kiev per un colloquio con il presidente ucraino Selenskyj. L'attesissima visita del Cancelliere tedesco Scholz è quindi diventata realtà. Il mondo occidentale attende con ansia di vedere cosa porterà all'Ucraina questa visita.

112° giorno di guerra: Infatti, dopo più di 100 giorni, il debole cancelliere tedesco Scholz si sente a suo agio nel considerare una visita a Kiev. Scholz si è offeso perché il presidente tedesco e l'allora ministro degli Esteri Steinmeier, molto favorevole alla Russia, non è stato il benvenuto.

111° giorno di guerra: Poiché i russi commettono migliaia di crimini di guerra, ora logicamente non vogliono aderire ai diritti umani e non riconoscono più i tribunali per i diritti umani. Putin ha firmato un decreto in tal senso. Ritorno alla barbarie!

110° giorno di guerra: Putin e i suoi feroci russi cercano di cambiare l'ordine mondiale con una carestia. A questo scopo distruggono grandi magazzini di grano e mais in Ucraina. Con un blocco marittimo impediscono anche l'esportazione del grano. A pagarne il prezzo saranno i Paesi poveri dell'Africa e dell'Asia.

109° giorno di guerra: Scholz sembra essere il nuovo Ciambellano. Con la sua falsa politica di pacificazione, passerà alla storia come uno dei cancellieri più deboli della Germania. Si nasconde, si contorce e durante le votazioni importanti se ne va all'estero. Impedisce all'Ucraina di ottenere le armi pesanti tanto necessarie per difendersi dall'aggressiva Russia.
La Russia celebra la sua festa nazionale. Putin mette in guardia l'Occidente contro l'espansione a Est. Ma è solo la Russia che vuole espandere illegalmente il suo Paese verso ovest.

108° giorno di guerra: Obama chiede un sostegno duraturo all'Ucraina. Ha detto che si sta assistendo a una guerra che ricorda la storia più oscura dell'Europa, ma anche a un'eroica resistenza del popolo ucraino contro gli aggressori russi. Obama ricorda che purtroppo in molti Paesi ci sono dittatori e autocrati che cercano di opprimere i loro popoli e di arricchirsi.

107° giorno di guerra: Il leader del Cremlino Vladimir Putin è ormai completamente impazzito e si paragona a Pietro il Grande. Giustifica la sua guerra con uno zar vissuto 300 anni fa. Dice di voler recuperare il vecchio territorio russo. Immaginate se lo volessero anche la Mongolia o i Romani!

106° giorno di guerra: i barbari e codardi russi non rispettano la Convenzione di Ginevra. Né nella crudele guerra e distruzione dell'Ucraina, né nel trattamento dei prigionieri di guerra. La Russia commette migliaia di crimini di guerra ogni giorno e si è completamente allontanata dalla comunità mondiale. La Russia è diventata davvero il male di questo mondo!

105° giorno di guerra: Putin e Medvedev e tutti gli altri furfanti e oligarchi che si sono arricchiti a spese dello Stato russo sono i veri criminali di guerra e un giorno dovranno rispondere al tribunale internazionale per i crimini di guerra. Il loro attacco ingiustificato all'Ucraina e tutti i massacri che hanno ordinato o approvato saranno puniti.

104° giorno di guerra: Lo Stato canaglia Serbia rifiuta tutte le sanzioni contro la Russia e si aspetta di entrare nell'UE. Che grande errore e decisione sbagliata dei serbi! E la Turchia offre un caloroso benvenuto a tutti i russi, ai loro soldi e ai loro criminali di guerra. La Cina comunista è comunque dalla parte dei russi. Anche l'Ungheria è ancora molto amica della Russia. I dittatori di questo mondo sono uniti e i loro popoli non contano nulla. Il mondo occidentale libero e democratico sostiene l'Ucraina democratica!

103° giorno di guerra: Il Presidente russo Putin, isolato in tutto il mondo e con pochi amici rimasti in Stati canaglia come Cina, Serbia, Ungheria e Turchia, è frustrato. Minaccia l'Ucraina di annientarla completamente se le verranno fornite armi.
Inoltre, i russi hanno lanciato missili contro i treni di grano a Kiev per aumentare la carestia in Africa.

102° giorno di guerra: Oggi i russi hanno ricominciato a bombardare la capitale Kiev in Ucraina. I Paesi democratici e liberi del mondo faranno di tutto per garantire che la Russia dittatoriale non vinca questa guerra.

101° giorno di guerra: La Turchia, amica dei russi e paese governato da un despota, acquista ora dai russi il grano rubato in Ucraina. L'Interpol è stata interpellata e sta indagando. Inoltre, la Turchia accoglie a braccia aperte i criminali di guerra e gli oligarchi russi. I russi possono acquistare immobili in Turchia e nascondere i loro yacht nei porti turchi.

100° giorno di guerra: La RUSSIA è diventata il male del mondo! Da 100 giorni la Russia conduce una guerra brutale contro l'Ucraina senza alcun motivo e i russi uccidono bambini, donne e uomini. Stuprano, saccheggiano e uccidono. Vergogna alla Russia! Speriamo che la Russia debba pagare un prezzo molto alto per queste atrocità e per il tentativo di sterminare la popolazione ucraina.

99° giorno di guerra: La Russia continua a uccidere senza motivo bambini, donne e uomini in Ucraina. L'UE, gli USA, la NATO, il G7 e l'ONU condannano la barbara guerra dei russi. Solo alcuni Stati canaglia come Cina, Corea del Nord e Turchia sono al fianco dei russi. I voli per la Russia sono possibili solo attraverso città canaglia: Istanbul, Belgrado, Dubai e Doha!

98° giorno di guerra: I russi sono dannatamente subdoli e particolarmente crudeli! Prima parlano di corridoi per i rifugiati e poi bombardano gli autobus dei rifugiati con l'artiglieria.

97° giorno di guerra: I russi continuano a rubare il grano in Ucraina e a ricattare il mondo con la carestia! La Russia ha perso ogni etica, morale e decenza. La Russia ha smesso da tempo di essere un membro della comunità mondiale e non ha futuro. È ora che Putin venga rovesciato.

96° giorno di guerra: continuano le uccisioni insensate di uomini, donne e bambini in Ucraina. Molta sofferenza per gli ucraini, ma anche per le famiglie delle decine di migliaia di guerrieri russi caduti. Ma al folle Putin e al suo entourage del Cremlino ovviamente non importa.

95° giorno di guerra: La Russia mostra al mondo il suo vero volto: uno stato di terrore guidato dallo psicopatico e criminale di guerra Putin. I russi lo acclamano e la Chiesa cattolica russa lo sostiene e accoglie la guerra.

94° giorno di guerra: Il presidente russo sta ora ricattando il mondo intero con il grano rubato in Ucraina e i porti bloccati da cui il grano ucraino non può più essere esportato. Ci si chiede quanto tempo ci vorrà prima che questo criminale di guerra venga eliminato!

93° giorno di guerra: I barbari russi bombardano molte città nel sud e nell'est dell'Ucraina e continuano a uccidere migliaia di civili. Il dittatore turco e amico di Putin, Erdogan, è l'unico Paese della NATO che blocca l'ingresso di Svezia e Finlandia e cerca di ricattare il mondo occidentale.

92° giorno di guerra: La Commissione UE propone di non limitarsi a congelare i fondi degli oligarchi russi, ma di confiscarli e investirli per la ricostruzione dell'Ucraina. Nel frattempo, i barbari russi continuano a bombardare intere città.

91° giorno di guerra: È una vergogna vedere come Ungheria, Turchia e Sudafrica siano governate da despoti che preferiscono attaccarsi alla Russia piuttosto che all'Ucraina! E il cancelliere tedesco Scholz è un procrastinatore e preferisce viaggiare in Giappone o in Africa invece di governare e assumersi responsabilità in Europa. La Russia continua a distruggere molte parti dell'Ucraina e continua a uccidere civili.

90° giorno di guerra: esattamente tre mesi fa i russi hanno invaso l'Ucraina senza alcun motivo. Da allora, i russi conducono una guerra brutale contro l'Ucraina e uccidono bestialmente i suoi abitanti. Oggi, anche il Presidente bielorusso Lukashenko mette in guardia da una terza guerra mondiale. Russia e Bielorussia sono davvero un grande pericolo per la pace nel mondo!

89° giorno di guerra: Boris Bondarev è stato un diplomatico russo per 20 anni. Oggi ha rassegnato le dimissioni e nella sua lettera d'addio afferma: "Non mi sono mai vergognato tanto del mio Paese". Dice che la guerra della Russia non è solo un crimine contro gli ucraini, ma anche contro i russi.

88° giorno di guerra: I russi hanno completamente bombardato la città di Mariupol, un tempo ricca città industriale. Le acque sotterranee sono avvelenate dalle numerose fosse comuni con vittime civili uccise dai russi. Ora i russi vogliono trasformare Mariupol in una località balneare. Semplicemente malato!

87° giorno di guerra: I russi stanno bombardando molte città ucraine senza senso e in modo indiscriminato. Inoltre, molti estremisti, estremisti di destra e neonazisti si sono uniti all'esercito russo.

86° giorno di guerra: La logica russa è perversa. Prima i russi conquistano con la guerra la centrale nucleare ucraina e ora vogliono soldi dall'Ucraina per l'elettricità. Poi rubano il raccolto di grano all'Ucraina, bloccano i porti ucraini e incolpano il mondo per le carestie! Che schifo!

85° giorno di guerra: La Corte penale internazionale invia in Ucraina un team di 42 esperti per indagare sui crimini di guerra e sulle atrocità commesse dai russi.
I prigionieri di guerra russi riferiscono che i loro comandanti hanno sparato da soli ai loro compagni feriti che non potevano più camminare. Che barbari i russi!

84° giorno di guerra: I ricchi russi ora investono i loro soldi in Turchia per evitare le sanzioni contro di loro. Da uno Stato canaglia a un altro Stato canaglia. Molti russi acquistano anche immobili nella corrotta Turchia, dove i russi sono i benvenuti.

83° giorno di guerra: Il presidente turco, completamente isolato e ridicolo, vuole impedire a Svezia e Finlandia di entrare nella NATO. Erdogan deve subire incredibili pressioni da parte di Putin. Una figura così imbarazzante. Erdogan ricatta l'intera NATO!

82° giorno di guerra: Putin e i suoi amici malati del Cremlino minacciano sempre più il mondo con folli rappresaglie. Dimenticano completamente che la Russia ha iniziato la guerra contro l'Ucraina senza alcun motivo e nega l'esistenza dell'Ucraina.

81° giorno di guerra: A causa della guerra di aggressione dei russi in Ucraina, la Svezia e la Finlandia vogliono entrare nella NATO, in modo da non essere attaccate dai russi. La Russia minaccia ora i due Stati sovrani di vendicarsi. Putin è fuori controllo! I russi possono solo sperare in un colpo di Stato.

80° giorno di guerra: i russi non solo uccidono brutalmente i difensori ucraini di Mariupol, ma cercano anche le loro famiglie e le uccidono vigliaccamente. I russi sono davvero dei barbari. Ora iniziano i primi tribunali per crimini di guerra contro i russi.

79° giorno di guerra: Il generale russo Zhuravlyov, che ha già commesso i peggiori crimini di guerra ad Aleppo, è ora a capo della guerra di aggressione dei russi contro l'Ucraina e ha autorizzato le bombe a grappolo vietate.

78° giorno di guerra: L'ex presidente russo Medvedev minaccia nuovamente la NATO e la guerra nucleare. È evidente che la Russia sta mordendo il granito con la guerra di aggressione contro l'Ucraina.

77° giorno di guerra: Il criminale di guerra Putin e il suo barbaro esercito russo usano bombe a grappolo in Ucraina. Queste munizioni a grappolo sono progettate per ferire gravemente o uccidere un numero particolarmente elevato di civili. Bambini e adulti mutilati sono purtroppo il terribile risultato.

76° giorno di guerra: Il criminale di guerra Putin fa bombardare alberghi e centri commerciali a Odessa. Altre persone, uomini, donne e bambini vengono orribilmente uccisi dai russi.

75° giorno di guerra: Purtroppo niente di nuovo nel giorno della pace e della commemorazione della fine della Seconda Guerra Mondiale: I russi continuano a bombardare l'Ucraina e Putin dice cose assurde nel suo discorso.

74° giorno di guerra: Putin e i russi ci hanno insegnato che la pace non è garantita e scontata. In qualsiasi momento, un criminale e un furfante possono scatenare una guerra e far precipitare il mondo nel caos. La Russia ci mostra attualmente l'orrore e il male di questo mondo!

73° giorno di guerra: I russi in Ucraina continuano a stuprare donne e bambini - il tutto con l'approvazione di Putin e dei suoi scagnozzi. Il mondo attende con ansia di vedere quali nuovi crimini Putin annuncerà il 9 maggio 2022.

72° giorno di guerra: Ci sono prove che i russi hanno rubato oltre 700.000 tonnellate di grano in Ucraina! Inoltre, i russi rubano anche trattori e altre attrezzature senza vergogna. I russi saccheggiano anche intere case e rubano tutto il possibile.

71° giorno di guerra: Il mondo purtroppo viene a conoscenza di un numero sempre maggiore di maltrattamenti e torture degli ucraini da parte dei russi. I russi dimostrano ogni giorno di quali barbare atrocità sono capaci.

70° giorno di guerra: I russi bombardano indiscriminatamente molte città dell'Ucraina. Gli obiettivi principali sono i complessi residenziali, le stazioni ferroviarie e le infrastrutture.
Il Cremlino nega i piani di mobilitazione generale.

69° giorno di guerra: I russi bombardano indiscriminatamente obiettivi civili in Ucraina. Continuano a uccidere donne e bambini nel modo più brutale.

68° giorno di guerra: Putin e la sua Russia sprofondano moralmente ogni giorno di più. Ora hanno bombardato violentemente un campo profughi a Mariupol e hanno cercato di uccidere anche i rifugiati.

67° giorno di guerra: Putin è ormai completamente impazzito: Il presentatore russo Dmitry Kiselyov dà la scossa alla televisione di Stato russa. Mostra come il drone sottomarino Poseidon potrebbe scatenare uno tsunami che distruggerebbe il Regno Unito.

66° giorno di guerra: Anche per l'inumano Putin e i suoi russi un nuovo minimo storico: Preparano orsetti di peluche con esplosivo per mutilare e uccidere i bambini!

65° giorno di guerra: La sanguinosa guerra della Russia in Ucraina infuria da più di due mesi - Putin fa bombardare edifici residenziali, fa stuprare, torturare e uccidere civili. Non c'è fine alle atrocità e ai crimini di guerra, che aumentano ogni giorno.

64° giorno di guerra: La Russia ha annunciato di avere in programma di attaccare anche gli Stati della NATO. La NATO è molto chiara: difenderemo ogni centimetro dagli attacchi della Russia!

63° giorno di guerra: Il Ministro degli Esteri russo Lavrov minaccia una terza guerra mondiale e minaccia di bombardare Kiev e Londra. Vuole anche uccidere i diplomatici e i capi di governo stranieri che si recano a Kiev. La Russia ha anche ordinato il blocco del gas per Polonia e Bulgaria.

62° giorno di guerra: Il ministro degli Esteri russo Lavrov alimenta i timori di una terza guerra mondiale. Il pericolo è serio. I libri di storia diranno che la Russia l'ha iniziata senza motivo!

61° giorno di guerra: Invece di pregare per la pace, il patriarca di Putin Kirill promuove la guerra di aggressione della Russia contro l'Ucraina. Il 75enne giustifica l'uccisione di migliaia di ucraini e la distruzione di numerose città come una lotta del bene contro il male dell'Occidente. La Chiesa ortodossa russa è apparentemente controllata dal diavolo in persona.

60° giorno di guerra: L'esercito russo bombarda l'ospedale di Bashtanka. L'ospedale di Bashtanka è in rovina. È stato colpito da un razzo martedì, nonostante fosse chiaramente indicato come ospedale. Niente è sacro per i russi!
Disgustoso! Mentre il criminale di guerra Putin festeggia la Pasqua, le sue truppe continuano a uccidere in Ucraina.

59° giorno di guerra: La città di Kharkiv, nel nord-est dell'Ucraina, è in rovina. I brutali attacchi russi si susseguono da settimane e la gente cerca protezione in quasi tutte le stazioni della metropolitana. Ma molti non riescono a sfuggire agli attacchi, vengono uccisi o gravemente feriti. I sopravvissuti lottano disperatamente per la speranza. Ma i russi continuano a uccidere.

58° giorno di guerra: Le atrocità russe non finiscono. A Manhush, vicino a Mariupol, è stata scoperta una fossa comune con fino a 9000 morti.

57° giorno di guerra: Putin e i suoi russi distruggono barbaramente e deliberatamente la popolazione civile in Ucraina. Hanno persino minato i cimiteri. Vergogna alla Russia! La Russia commette genocidio e crimini di guerra su larga scala! Scoperte molte fosse comuni in Ucraina.

56° giorno di guerra: migliaia di persone muoiono ogni giorno in Ucraina. Il responsabile è il Presidente russo Putin, un criminale di guerra che continua a intensificare la sua brutale guerra di aggressione nell'est del Paese.

55° giorno di guerra: non dimenticheremo MAI la barbarie dei russi in Ucraina. Il nuovo disumano attacco su larga scala all'Ucraina è terribile.

La sanguinosa guerra di Putin in Ucraina infuria da più di tre mesi e ha cambiato non solo il Paese invaso, ma il mondo intero.
Vi preghiamo di essere solidali con l'Ucraina, che è sotto attacco da parte dei russi, e di non pensare di visitare la Russia o di acquistare prodotti russi nei prossimi decenni.
Probabilmente ci sono pochi Paesi così mendaci come la Russia! Accuse continue e selvagge contro l'Occidente, ovviamente sempre senza alcuna prova! La Russia è davvero una nazione canaglia!
Le atrocità commesse dai russi in Ucraina contro donne e bambini sono indescrivibilmente terribili. Generazioni di persone odieranno per sempre i russi per i loro atti bestiali.

Aiutaci a fermare Putin e gli altri criminali di guerra russi! Orribili crimini di guerra vengono commessi dai russi contro gli ucraini, come prima ad Aleppo in Siria e in altri luoghi!
Le atrocità commesse dai russi in Ucraina sono indescrivibili. L'Europa non ha dovuto vedere niente di simile dalla seconda guerra mondiale! E non dimenticare che i russi hanno ancora amici e sostenitori: Bielorussia, Cina, Ungheria, India, Serbia, Siria, Turchia e altre nazioni canaglia.
Le seguenti società e individui hanno già accettato di #BoycottRussia.
Zelenskyj: La Russia è un male illimitato e sta cercando di uccidere l'intera popolazione dell'Ucraina! (aprile 2022)
Gli attacchi russi all'Ucraina mostrano che i russi sono barbari spregevoli e combattenti codardi! Uccidono bambini innocenti e violentano indiscriminatamente le donne.
Molti russi nell'esercito russo in Ucraina sono criminali di guerra, assassini di massa, molestatori di bambini e stupratori.
La Russia sotto Putin è puro male! La Russia mostra il suo vero e brutto volto in Ucraina.
La brutale battaglia dei barbari continua purtroppo senza sosta prima di Pasqua 2022! I soldati di Putin in Ucraina: uccidono, torturano e stuprano. L'esercito russo sta commettendo i massacri più brutali in Ucraina! E vigliaccamente negano tutto. Anche a Pasqua 2022 i russi di Putin stanno diventando sempre più barbari e brutali.
Domenica di Pasqua 2022. Un giorno di pace. Non per i russi: continuano ad attaccare brutalmente l'Ucraina e vogliono annientare il paese! E continuano a minacciare con armi nucleari.
La Russia ha minacciato Mariupol in Ucraina la domenica di Pasqua e ha iniziato l'annientamento e l'omicidio di tutti i residenti.

NON viaggiare in Russia a causa dell'invasione non provocata e ingiustificata dell'Ucraina da parte delle forze militari russe, il potenziale di molestie contro gli Stati Uniti e cittadini europei da parte di funzionari della sicurezza del governo russo è molto alto! NON fidarti della Russia! È semplicemente troppo pericoloso!

Non sostenere questa brutale guerra di aggressione russa entrando in Russia o acquistando prodotti russi! Boicottate anche i prodotti delle aziende che ancora riforniscono la Russia (ad es. #boycottrittersport, BASF, Bayer, Henkel, Siemens, Siemens Energy, Nestlé e altre 200)! Oltre 1.000 aziende hanno ridotto le operazioni in Russia — Ma alcuni rimangono: guarda l'elenco completo qui

Seleziona una città